Iscrizione ai sensi dell'art. 212 comma 8 del d. Lgs. 152/2006

L'articolo 2, comma 30, del D.Lgs 4/08 (in vigore dal 13/02/2008), che ha sostituito l'articolo 212, comma 8, del D.Lgs 152/06 ha innovato la procedura di iscrizione all'Albo nazionale gestori ambientali.
Tale iscrizione prevede l'iscrizione all'Albo dei produttori iniziali dei rifiuti non pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto dei propri rifiuti, nonché dei produttori iniziali di rifiuti pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto di trenta chilogrammi o trenta litri al giorno dei propri rifiuti pericolosi, a condizione che tale operazione costituisca parte integrante ed accessoria dell'organizzazione dell'impresa dalla quale i rifiuti sono prodotti.

ISCRIZIONE
Per la richiesta dell'iscrizione è necessario presentare una pratica telematica dal sito nazionale dell'Albo Nazionale gestori ambientali, effettuando la registrazione dell'impresa e accedendo all'area riservata dell'impresa.

Il modello di domanda dovrà essere firmato da ciascun legale rappresentante (nel caso di società) o dal titolare dell'impresa (se ditta individuale) con allegate le fotocopie di un documento d'identità in corso di validità, il Modello Antimafia, i libretti di circolazione fronte/retro dei veicoli e l'eventuale contratto che costituisce titolo giuridico all'utilizzo del/i veicolo/i.

Nella domanda devono essere indicati:

  • l'attività svolta dall'impresa, così come risultante dal Registro Imprese;
  • la descrizione delle tipologie di rifiuti (codici CER) che si intendono trasportare;
  • la targa dei veicoli utilizzati;
  • le modalità di trasporto dei rifiuti.

La Sezione regionale procede a verificare la sussistenza delle condizioni e dei requisiti richiesti e attestati con la comunicazione di cui al comma 1 della deliberazione del 3 marzo 2008, ad acquisire la certificazione di cui all'art. 10, comma 4, della legge 31 maggio 1965 n. 575 e s.m.i., nonché ad emettere entro 30 giorni dalla ricezione della comunicazione medesima, il provvedimento di iscrizione.

Tale provvedimento di iscrizione verrà rilasciato dal portale AGEST previo pagamento del diritto annuale dovuto, della tassa di concessione governativa e dell'imposta di bollo.
Fino all'emissione del provvedimento le imprese non potranno svolgere l'attività di raccolta e trasporto di rifiuti propri.

Per completezza si ricorda che le imprese dovranno presentare la domanda di iscrizione alla Sezione Regionale territorialmente competente.

MODIFICA/CANCELLAZIONE
Per le imprese iscritte all'Albo per il trasporto dei propri rifiuti, il Titolare/Legale Rappresentante deve richiedere all'Albo la modifica dei dati nei seguenti casi:

  • variazione denominazione/ragione sociale o forma giuridica o sede legale dell'impresa
  • variazione dei dati anagrafici del legale rappresentante o cambio del legale rappresentante
  • cancellazione dell'impresa a seguito di cessazione dell'attività
  • variazione della tipologia dei rifiuti che si intendono trasportare
  • variazione relativa ai mezzi (aggiunta/cancellazione di mezzi)

Per la richiesta delle variazioni o cancellazioni è necessario presentare una pratica telematica dal portale AGEST a cui si accede dall'area riservata dell'impresa sul sito nazionale dell'Albo nazionale gestori ambientali.

COSTI: 

Variazioni:
-
società Euro 10
- ditte individuali Euro 10
Cancellazione:
-
società Euro 0
- ditte individuali Euro 0